Passioni 2015

AAAA……… pollice verde cercasi

Abbiamo la fortuna di avere un giardino tutto per noi, dove  una palma e tanti pitosferi fanno la parte da leoni, dove i nostri amici a quattro zampe possono muoversi liberamente marcando il  territorio (anche se sono sterilizzati!!!), dove merli, tortore e lucertole si muovono con circospezione attenti a Napoleone, per tutti Napo, il nostro gatto a mezzapensione.

Una pianta che resista una stagione, è stata sicuramente miracolata!!!!!!

DSCN6946DSCN6950

DSCN6952

un fiore del gelsomino……che resiste!!!!

 

    Una simpatica coniglietta

DSCN6528

Ecco la mia prima coniglietta stile Tilda, dopo tante peripezie questo è il risultato.

Ho cercato, ho trovato, ho tagliato, ho cucito tutto a mano: tutorial, stoffe, nastrini, bottoni e…….la coniglietta sembrava uscita dal cilindro di un prestigiatore!!!

DSCN6526

“Qualunque cosa sogni d’intraprendere, cominciala. L’audacia ha del genio, del potere, della magia. ”     – Ghoete

Leggere…”Mon Amour”

Fin da ragazzina ho avuto la passione per la lettura. Questa passione, che condivido con Andrea, abbiamo cercato di trasmetterla alle nostre figlie, e devo dire che ci siamo riusciti.

La nostra casa è invasa da libri di ogni genere: dalla letteratura all’attualità; nuovi e un po’ datati; dai romanzi ai gialli; dai libri storici a fantacy; ecc… per soddisfare le nostre esigenze.

In estate, nelle giornate afose lontano dal lavoro, mi è concesso, anche se le bimbe mi prendono un po’ in giro, la lettura di qualche romanzo rosa.

Ai mercatini o alla presentazione di un nuovo libro, l’acquisto è quasi sempre obbligatorio, ma molte volte anche su internet o alla libreria di fiducia.

Amo l’odore delle pagine dei libri appena acquistati, ma anche di quelli, con le pagine ingiallite,  che rimangono per tanto tempo stipati negli scaffali di una vecchia libreria consumata dal tempo.

Ci sono libri che leggi perchè attratta dal titolo o dalla copertina; libri pubblicizzati; libri di tendenza e libri che ti rimangono dentro per sempre come:

“Come un pinguino” Storia di un’amicizia speciale   Flavio Maracchia

Parlare della diversità non è sempre facile, dove pregiudizzi, paure e una buona dose di egoismo fanno la parte del leone……

“Quando sei con me non puoi pensare di passare inosservato. E non puoi neanche aspettarti che ti trovino affascinante.

Se cammini come un pinguino e parli al rallentatore ti guardano tutti come se fossi un marziano…..”

Un libro da leggere tutto di un fiato, da consigliare, da regalare.

“…Uno come me lo chiamano diversamente abile, ma l’abilità non c’entra niente. Diciamo che devi fare un po’ di strada in salita. Diverso lo eri già”.

Grazie Flavio!!! A te e alla tua splendida famiglia che  ho avuto l’onore di incontrare e di conoscere in una tiepida giornata primaverile dove le onde del mare silenziosamente si infrangevano sugli scogli della Perla del Tirreno.

Foto 022

una caletta, una passeggiata a mare, un porticciolo in lontananza, un’acqua cristallina……

Non solo madia

La madia è un mobile tradizionale, divenuto nel corso del tempo protagonista indiscusso del focolare domestico, le cui origini antiche risalgono addirittura al periodo romanico. Il termine “madia” deriva dal latino “magida” che significa “impastare, lavorare la farina”; questo particolare tipo di mobilio veniva, infatti, usato nelle cucine di un tempo per impastare il pane e poi conservarlo, assumendo per questo una forte valenza simbolica, come metafora di “vita e sopravvivenza”.

DSCN0004

La “nostra” madia ci è stata lasciata in dote dalla nonna materna di Andrea quando 23 anni fa ci siamo sposati. Come molti vecchi mobili era stata dimeneticata nel corso degli anni, diventata il rifugio di oggetti non più usati ma di cui nessuno voleva liberarsi.

Occupa nella nostra cucina un ruolo importante, infetti non la utilizziamo solo per far livitare la pizza (provare per credere) ma anche come base per soprammobili, oggetti datati, oggetti regalati o creati. Si veste e si sveste in base alle stagioni o alle ricorrenze……

madia (4)

eccola in versione estiva dove colori caldi e intensi abbracciano conchiglie dai colori tenui

DSCN0018

madia (1)

Fiori di campo

Margherite, gladioli selvatici e papaveri  fiori di campo per antonomasia. Campi di grano macchiati da pennellate di colori giallo, rosa e rosso…..ma anche di azzurro, un azzurro intenso del fiordaliso.

Il fiordaliso con  i suoi petali di un azzurro particolare, vivo,  lo fanno apparire di uno splendore unico.

UK3j8tW

Fiore delicato, quasi estinto, legato ai miei ricordi di bambina, quando insieme a mia sorella Nadia, a Lorella e a suo fratello Leandro, nei lunghi pomeriggi estivi andavamo in giro per la campagna con le nostre bici, colorava i campi coltivati, piegato dal vento caldo di maestrale.

fiordaliso   Fiordaliso2

 

Profumo di lavanda

 

Quante volte abbiamo detto: “se rinasco vorrei fare….”, “se potessi farei…”, beh anch’io ho qualche sogno nel cassetto e se rinascerò vorrei mettere su una piantagione di lavanda. Tanto sognare non costa nulla e a me sognare piace tanto…..

 

lavanda_NG2img_0528

 

 

Quante idee per il prossimo Natale

Capita, all’ultimo momento, di dover fare un piccolo “cadeau”…….oppure una cena informale tra amici e allora cosa regalare al padrone di casa?

Spesso, anzi spessissimo, si ricorre ad una buona bottiglia di vino.

Ma per evitare la solita scatola un po’ troppo spartana e un po’ troppo scontata, perchè non realizzare un saccotto usando  juta, stoffa a quadretti bianca e rossa, spago grosso e tanta fantasia.

DSCN6376           buona serata!!!!!DSCN6377

 

 

Parole, parole…..(non solo) parole!!!!

Quante parole, quante frasi usiamo durante la nostra vita.

Quante parole, quante frasi prive di significato.

Quante parole, quante frasi rimaste indelebili nel tempo.

Quante parole, quante frasi di poeti famosi, di filosofi, di oratori, di politici, di artisti, di comici ci hanno scaldato l’anima.

Quante parole, quante frasi di persone comuni, di anonimi ci hanno fatto riflettere.

“Tutto fu ambito e tutto fu tentato,

quel che non fu fatto, io lo sognai

e tanto era l’ardore che il sogno eguagliò l’atto”   

G. D’Annunzio
Imma 022

l’incontrastata forza della natura

 

“……arcano è tutto fuor che il nostro dolor”

G. Leopardi

 

DSCN5851

pausa relax

 

 

Quella Magica atmosfera del Natale

3

Amo il Natale,  la principale festa dell’anno, che unisce tutta la famiglia, densa di rituali intimi e secolari, a cui nessuno può resistere. Anticamente, nella tradizione popolare, il Natale era legato alla chiusura di un ciclo stagionale e alla apertura di uno nuovo.  Il ceppo, preferibilmente di quercia, che secondo la tradizione doveva bruciare nelle case  per 12 giorni consecutivi, nei nostri giorni si è trasformato nelle luci e nelle candele che addobbano le nostre case,  gli alberi e le strade.

Amo queste magiche giornate, dove i preparativi iniziano molto tempo prima, già a metà novembre curiosiamo, pensiamo a come possiamo addobbare la nostra casa, allestire l’albero è una vera e propria festa, tutti insieme…..e può capitare che una pallina di vetro  cadendo possa rompersi, ma poco importa, l’importante è essere insieme.

Amo le strade illuminate da gioci di luci delle vetrine, persone che camminano avvolte in sciarpe dai mille colori, che entrano ed escono dai negozi con pacchetti di ogni dimensioni.

Amo quelle giornate brevi ma intense, dove l’aria fredda ti entra nella pelle, dove manine fredde di bambini dai volti allegri e sorridenti guardano con occhi “meravigliati” tutto ciò che li circonda.

foto 114

il nostro cipresso la mattina presto presto nei giorni di Natale

 

 

 

Amicizia

Fin dall’antichità sono state scritte sull’amicizia trattati, poesie, pensieri e aforismi. Ma che cosa è veramente l’amicizia?

Amo pensare all’amicizia come qualcosa di tangibile non solo con gesti e parole, ma anche con silenzi e risate colme di felicità.

Gli amici sono quelli che ti aiutano a rialzarti, quando le altre persone neanche sapevano che eri caduto.
(Anonimo)

Una mia carissima amica, che  per motivi di lontananza non vedo da tanto, anzi da troppo tempo, mi ha mandata una bellissima poesia che vorrei condividere con voi:

Le belle persone restano sempre belle,

anche se passano gli anni.

Anche se sono senza trucco….

Se sono stanche, se hanno le rughe.

Perchè la bellezza che è dentro di noi

non invecchia mai.

Diventa con gli anni

più fragile e preziosa.

Le belle persone

non smettono mai di brillare.

(A. Degas)

.

 Rito

Ogni volta prima di andare dai miei genitori, passiamo a vedere il mare, come se allontanarsi da casa significasse anche allontanarsi da “lui”.

Per Santo Stefano abbiamo riproposto il nostro solito rituale: come potevamo non farlo con una giornata di sole, calda, con un cielo limpido di un azzurro estivo?

Mare e scogli

acqua limpida e cristallina

A Natale ti aspetti giornate fredde, mani congelate e nasini rossi invece sulla passeggiata a mare tante persone con un leggero golfino di lana come a Pasqua!!!

Scogli alla Terrazza1

amo questo mare, da non condividere (egoista!!)

Scogli alla Terrazza

 

 

Albero di Natale

Tra pochi giorni arriverà la Befana e le feste verranno portate via come dice un noto proverbio, quindi non potevo non mostrarvi le foto del nostro albero di Natale e del piccolo Presepe che ci hanno accompagnato in queste festività.

WP_000450

tanti addobbi colorati nella tonalità del rosso, oro e bianco

WP_000452

palline di vetro dai mille riflessi

WP_000454

l’ultimo arrivato: un cuore di pon pon rossi e bianchi

 

 

WP_000458

un Presepe molto .. rievocativo

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...