Museo della Follia

Una giornata di lavoro sicuramente fuori da ogni schema, una giornata di lavoro in giro per musei, un museo particolare il Museo della Follia a Lucca, dove testimonianze, quadri, lettere mai spedite rivelano al visitatore l’orrore e la paura di chi ha vissuto quei luoghi, chi era veramente folle e chi non lo era, ma diverso e non poteva che essere internato in quegli ospedali dove non avevano niente di umano .

La mostra itinerante,  curata da Vittorio Sgarbi, accoglie il visitatore con una frase di forte effetto: “Entrate, ma non cercate un percorso, l’unica via è lo smarrimento”, dove il nero assoluto ti proietta in un altro mondo fatto di quadri di Ligabue, di Lega e di Francis Bacon ed altri pittore  dove viene affrontata la tematica della follia e il visitatore non può non fermarsi ad ammirare tanta bellezza ma soprattutto tanta sofferenza.