Buon compleanno…..ciccio

Oggi, Andrea, mio marito compie gli anni.  Il mio “orso”, carattere schivo e un po’ brontolone, ma con un gran cuore. Appassionato di elettronica fin da ragazzo, è anche il suo lavoro, accanito lettore e con una memoria invidiabile, ha frequentato per molti anni delle radio locali avendo una rubrica tutta sua, dove trasmetteva musica italiana. Ghiotto di dolci, per lui sono sempre pochi….ama i gatti e riesce a sopportare tre donne in casa. Niente foto di manicaretti o di dolci, ma solo……

 

Buon  Compleanno !!!

compleanno

La Befana vien di notte….

Eccoci, siamo arrivati, l’ultima festa si è consumata. Con l’Epifania si spengono le luci del Natale, le delicate palline di vetro vengono riposte nelle scatole pronte per essere di nuovo riutilizzate alla fine dell’anno….e così il tempo scorre solitario e innafferrabile.

Anche ieri di nuovo tutti insieme, questa volta a casa dei miei genitori, volevamo fare un pranzo un po’ spartano visto le vari abbuffate dei giorni precedenti, niente antipasti, pochi dolci e tanta verdura, una semplice tavola ci aspettava.

Poi la mattina, dovendo acquistare ancora dei piccoli regali, ho trovato in un negozio un cappello da befana tipo streghetta e non ho resistito…..

cappello da befana

un veloce ma simpatico centrotavola

WP_000337

la scopetta non poteva certo mancare

bacche rosse

bacche rosse e foglie del nostro giardino

La Befana, una figura a metà tra una strega ed una portatrice di doni, era “invocata” dalle mamme   per tenere buoni i bambini un po’ troppo vivaci.  Alcuni uomini (i cosiddetti Befanari) davanti alle loro bancarelle di  dolciumi, si mascheravano da Befana e facevano smorfie e versi ai bambini per spaventarli: i bambini però, incuriositi dall’aspetto truce della Befana ed attirati dai dolci, si riavvicinavano dopo pochi istanti al bancone e ricevevano dal Befanaro la calzetta piena di frutta secca, arance, mandarini, leccalecca e torroni.

 

WP_000333

nastri a qudretti sul cappello argentato

 

 

 

 

 

 

 

A presto!!!

 

Peccati di gola

           Ho trovato la ricetta di questi piccoli dolcetti su una rivista e li ho rinominati peccati di gola  buoni e veloci da preparare

peccati di gola

Ingredienti:

24 savoiardi

crema pasticcera

1 dl di alchermes

2 dl di acqua

100 gr. di zucchero

qualche goccia di succo di limone

Per la crema pasticcera

1/4 di l. di latte

2 tuorli

2 cucchiai di farina

2 cucchiai di zucchero

scorza di limone

Cuocere in un pentolino, filtrati da un colino, tutti gli ingredienti per evitare grumi. Girare sempre la crema con un mestolo di legno per alcuni minuti e portare ad ebollizione.

Preparazione

Versare l’alchermes in un pentolino con l’acqua, lo zucchero e qualche goccia di succo di limone.  Scaldare la bagna, farla ridurre e dopo averla tolta dal fuoco lasciarla raffreddare.  Versare in un piatto abbondante zucchero e spalmare su un lato di 12 savoiardi la crema pasticcera precedentemente preparata (a piacere grattugiare un po’ di cioccolato).  Coprire con gli altri savoiardi e intingere abbondantemente nella bagna di alchermes, infine passare nello zucchero semolato. Tagliare in due parti e disporre nei pirottini.

peccati di gola

un bel primo piano

peccati di gola

semplici pasticcini per una pausa relax

Provateli accompagnati da una miscela di té nero, chiodi di garofano, petali di rosa, mandorle, scorza d’arancia, cardamomo, bacche di vaniglia, aromi. “Il té di Natale”

 

Anno nuovo……tovaglia nuova

Anche per il primo giorno dell’anno siamo di nuovo tutti insieme e il detto che “a tavola non si invecchia” per noi vale 365 giorni l’anno. Il menù è rigorosamente a base di pesce e per l’occasione ho rinnovato una bellissima tovaglia di lino con conchiglie e stelle marine stampate e non, un regalo di mia sorella.

WP_000321

un nastro di organza blu e giallo tenue “infiocchettano” le posate usate come fermaposto

 

 

WP_000322

un bel primo piano di un posto a tavola

 

WP_000324

conchiglie e stelle marine abbandonate sulla battigia

 

Nel pomeriggio abbiamo visto il mio film preferito: Stregata dalla luna” con Cher e Nicolas Cage e tanti altri bravi attori.  Amo questo film, uno spaccato della società italo-america, con tutte le sue contraddizioni, tra tradizioni e voglia di riscatto, dove la colonna sonora interpretata da Dean Martin ti fa “accapponare” la pelle.

DVD8010312015540_01

Buon anno!

Happy new year

Ovvero..  come fare conoscenza con il panettone gastronomico .

Ancora due giorni trascorsi in famiglia, tra preparativi in cucina, tintinnii di bicchieri, momenti di relax sul divano, un buon libro da leggere accompagnato da una tisana bollente.

Per il cenone di San Silvestro antipasti veloci di mare e di terra, panettone gastronomico farcito da mia sorella Nadia (solo lei ha tanta pazienza…), risotto ai funghi porcini e per finire stelle di gelato al cioccolato con zucchero a velo e cannella.

panettone gastronomico

fatto con strati di mare e strati di terra.  Mousse ai gamberetti, al salmome, philadelphia alle erbette ecc…

panettone gastronomico

un bel primo piano del panettone gastronomico. uova sode adagiate su di un letto di insalata e pomodorini

 

tavola natalizia

La nostra tavola……

 

 

 

 

 

 

Rametti raccolti in giardino fanno da base ad una semplice composizione di ranuncoli gialli, un piccolo tulipano bianco, bacche rosse e bacche di vischio, il tutto intrecciato da perle.

ranuncoli gialliranuncoli gialli

portatovagliolo, filo di rame a spirale

Un sottile filo di rame a spirale con all’estremità due perle: un simpatico portatovagliolo

 

1451557731480452